Immagine di Testata

Cremazione

L'autorizzazione alla cremazione e affido personale delle ceneri è data nel rispetto della volontà espressa in vita dal defunto.

La domanda di cremazione e  affido personale delle ceneri ed i relativi provvedimenti di autorizzazione sono assoggettati al pagamento dell'imposta di bollo. Se l'autorizzazione è rilasciata in più originali, l'imposta di bollo è assolta su ognuno di essi.


Dove presentare la domanda
La domanda è indirizzata al Sindaco del comune di decesso: può esser presentata personalmente dal coniuge o parente del defunto, anche tramite un loro incaricato (addetto Impresa di Onoranze Funebri), o inoltrata a mezzo posta.
Alla richiesta di cremazione sono allegati tutti i documenti comprovanti:

  1. la volontà del defunto di essere cremato;
  2. il certificato del medico dal quale sia escluso il sospetto di morte dovuta a reato, oppure il nulla osta dell'autorità giudiziaria.
  3. copia del documento di identità valido del richiedente.

Forma della volontà espressa in vita dal defunto

  • disposizione testamentaria;
  • iscrizione ad associazione di cremazione legalmente riconosciuta.

oppure, in mancanza,

  • dichiarazione da rendere dopo il decesso dal coniuge o, in mancanza, dai parenti piu' prossimi con il defunto (in questo caso occorre la dichiarazione di TUTTI i parenti dello stesso grado). La dichiarazione deve essere resa presso un funzionario a cio' incaricato che provvedera' all'autentica della firma del dichiarante. Puo' essere resa sia congiuntamente che separatamente presso il Comune ove e' avvenuto il decesso o presso il Comune di residenza dei dichiaranti.