Immagine di Testata

Si avvisa che il decreto legge 19 maggio 2020, n. 34, coordinato con la legge di conversione n. 77 del 17 luglio 2020, al fine di evitare l’aggregazione di persone negli spazi degli uffici aperti al pubblico che non consentono di rispettare agevolmente una adeguata distanza interpersonale, con l’effetto di ridurre l’esposizione al rischio di contagio da COVID-19, ha ulteriormente prorogato, al 31 dicembre 2020, la validità dei documenti di riconoscimento e di identità di cui all’articolo 1, comma 1, lettere c), d) ed e), del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, rilasciati da amministrazioni pubbliche, con scadenza dal 31 gennaio 2020.

 

La validità ai fini dell’espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento.