The current Bet365 opening offer for new customers is market-leading bet365 mobile app You can get a free bet right now when you open an account.

Il sindaco Michele Pescini: “Futuri progetti sullo sport vero e pulito con Busto Arsizio”

Apre ogni volta la via a nuove e straordinarie relazioni l’Eroica. È successo a Busto Arsizio, comune della provincia di Varese, dove è stato organizzato un grande evento, nel Museo del Tessile, per scoprire il fascino di questa manifestazione, direttamente dalla viva voce dei suoi organizzatori. Un’intensa serata all’insegna dello sport e dei suoi valori, a cui hanno partecipato tanti appassionati del ciclismo, per conoscere il padre dell’Eroica Giancarlo Brocci e per saperne di più sulla comunità di Gaiole in Chianti, attraverso le parole del sindaco, Michele Pescini.

L’evento è stato promosso nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della Bustese Olonia, il glorioso sodalizio bustocco nelle cui fila ha militato il “campionissimo” Fausto Coppi, nonché per riaccendere i riflettori sul Museo del Ciclismo, situato negli spazi del Museo del Tessile. Non sono mancati una visita al museo e un momento dedicato all’enogastronomia del Chianti e ai prodotti tipici bustocchi.

“L’Eroica avvicina e unisce – commenta il sindaco di Gaiole in Chianti, Michele Pescini – è un esempio di come si possa tenere insieme valorizzazione del patrimonio ambientale, i valori dello sport pulito, la difesa delle tradizioni e la promozione di uno stile di vita sano e sostenibile. A Busto Arsizio siamo stati accolti con grande calore, dal sindaco e presidente della provincia di Varese, Emanuele Antonelli e dall’assessore Laura Rogora, amministratori seri e brillanti, politicamente lontani da noi, ma molto vicini alla nostra visione di futuro. Insieme a Giancarlo Brocci, nostro ambasciatore dell’Eroica nel mondo, abbiamo parlato di Eroica e di Gaiole in Chianti e di come potremo costruire con loro collaborazioni e progetti virtuosi. Un’altra bella conferma di come buone idee ed emozioni vere possano far cadere ogni bandiera e creare valore per tutti. Da questo incontro mi auguro possano nascere progetti futuri da condividere, sullo sport vero e pulito. Accompagnati dai vini della Barone Ricasoli e da uno strepitoso Lorenzo Chini, il macellaio di Gaiole in Chianti, che ha ammaliato gli ospiti con suoi prodotti, abbiamo trovato ad attenderci Maria Luisa Betti, Gaiolese di nascita e Bustese di adozione. E’ felice di vivere da ormai 40 anni a Busto, ma ci tiene a ricordare con orgoglio le sue origini gaiolesi. Un grazie alla Banca Mediolanum che ha sostenuto la serata e che è main sponsor di Eroica e ai Mandolinisti Bustesi che hanno proposto brani della tradizione senese.”

“Abbiamo tanto in comune con Gaiole in Chianti -  ha detto l’assessore allo sport del Comune di Busto Arsizio, Laura Rogora che ha fatto gli onori di casa insieme al sindaco Emanuele Antonello -  ci piacerebbe stringere un patto di collaborazione per promuovere la cultura dello sport sano. E non è detto che non ci siano presto altre sorprese.”

“Il bello è proprio questo  - aggiunge Giancarlo Brocci - è  ciò che l’Eroica genera: abbiamo incontrato amministratori disponibili a condividere i valori comunicati e l' idea che lo sport, quello vero, possa divenire promotore di cultura, amicizia e positività. Torneremo e faremo cose assieme, è una minacciosa certezza! Il resto del tempo è stato uno show di belle persone messe in rete. Se, come diceva Bartali, le medaglie si appendono all'anima, ne porto una ben appesantita".

 Nella foto da sinistra: Giancarlo Brocci (padre dell'Eroica); Laura Rogora (assessore Busto Arsizio); Emanuele Antonello (sindaco Busto Arsizio); Michele Pescini (sindaco di Gaiole in Chianti)