The current Bet365 opening offer for new customers is market-leading bet365 mobile app You can get a free bet right now when you open an account.

Cultura dello “stile di vita” e del “benessere” valorizzate con apposite deleghe

 

 

Saranno due giovani assessori, una conferma e una new entry, ad affiancare Michele Pescini sindaco di Gaiole in Chianti per il suo terzo mandato, dopo la vittoria alle elezioni del 26 maggio.

Il primo cittadino ha annunciato la composizione della Giunta che sarà presentata ufficialmente nel corso del Consiglio comunale di venerdì 14 giugno, alle ore 18, nella sede del Comune, in piazza Bettino Ricasoli.

Partiamo dalla conferma: il nuovo vicesindaco con deleghe a istruzione, cultura e benessere è Emanuele Giunti, 36 anni, bancario di Monti in Chianti, volontario e consigliere storico del Circolo ricreativo. Emanuele Giunti ha già fatto parte della Giunta comunale di Gaiole in Chianti nei due mandati amministrativi dal 2009 al 2019, occupandosi di istruzione, cultura, sanità, servizi sociali, sport e associazionismo.

La new entry è Francesco Verzuri, 31 anni, farmacista di Gaiole in Chianti, coordinatore comunale della Racchetta. All’assessore Francesco Verzuri andranno le deleghe al turismo, sviluppo e stile di vita.

Il sindaco Michele Pescini si è tenuto le deleghe al bilancio, lavori pubblici e pianificazione territoriale.

“E’ una squadra giovane – commenta Michele Pescini – che porterà al Comune l’energia positiva legata al dato anagrafico, unita a un grande bagaglio di competenze. Emanuele Giunti e Francesco Verzuri sono persone preparate che ho scelto per l’affidabilità, l’impegno, la conoscenza e l’attaccamento al territorio, e per le doti umane. Ad Emanuele Giunti, che rappresenta la continuità amministrativa con il passato, ho deciso di assegnare il ruolo di vicesindaco non solo per il grande consenso che ha ottenuto in questa tornata elettorale, ma soprattutto in considerazione della notevole esperienza e delle capacità dimostrate come assessore, negli ultimi 10 anni di governo”.

“La scelta originale delle deleghe allo ‘stile di vita’ e al ‘benessere’ – sottolinea il sindaco  - nasce dalla volontà di tracciare nei prossimi anni un percorso ben preciso, che trova solide basi nelle scelte politiche effettuate nei due precedenti mandati. Non è un caso che pochi giorni fa siamo stati invitati a partecipare alla premiazione del maestro Ennio Morricone a Roma da Cultura Italiae, l’organizzazione che 2 anni fa ha riconosciuto Gaiole in Chianti come primo presidio culturale italiano. Un riconoscimento che parte proprio dalla cultura dello stile di vita e del benessere garantiti in questo comune. La lontananza dalle grandi città, i ritmi lenti, un ambiente ben conservato, il mangiare sano, la socialità, sono tutti elementi che caratterizzano lo stile di vita a Gaiole e che sono fonte di benessere. L’Eroica è il veicolo attraverso il quale abbiamo promosso nel mondo questo nostro modo di vivere, che diventa al tempo stesso principale elemento di promozione turistica. Noi siamo coscienti di questo grande patrimonio e siamo convinti che sia importante tutelarlo e metterlo a frutto, attraverso un adeguato modello di sviluppo. Per questo abbiamo istituito due deleghe specifiche.”