The current Bet365 opening offer for new customers is market-leading bet365 mobile app You can get a free bet right now when you open an account.

Successo per l'opening della mostra

L’arte astratta spiegata ai bambini. Quest’anno sono 100 gli alunni della scuola primaria di Gaiole in Chianti coinvolti nel progetto pilota sull’arte astratta, promosso per il terzo anno consecutivo dal Comune con lo speciale contributo dell’artista americano Pippi Lionni. 60 bambini di terza, quarta e quinta elementare hanno lavorato sulla fotografia astratta a stretto contatto con Pippo Lionni, mentre 40 bambini di prima e seconda elementare, hanno partecipato al laboratorio teatrale curato da Matteo Marsan, direttore del Teatro Alfieri di Castelnuovo Berardenga e del Chianti Festival.

Il risultato finale è visibile nella mostra “A(t)traverso l’astrazione”, allestita alle Vecchie Cantine di Gaiole in Chianti: in esposizione i lavori degli alunni di terza, quarta e quinta sulla fotografia astratta e al primo piano due opere di grandi dimensioni realizzate da Pippo Lionni.

L’opening della mostra è stato un successo: l’esposizione ha aperto i battenti venerdì 25 maggio con la straordinaria performance dal vivo di ActionReaction, un progetto interattivo nato dall’unione tra la pittura astratta di Pippo Lionni e la musica di Sergio Corbini e Stefano Franceschini. Durante la serata si è tenuta anche la rappresentazione teatrale dei bambini di prima e di seconda elementare, che nel corso dell’anno scolastico hanno lavorato sull’astrazione, cercando di rappresentare con il corpo, le foto astratte scattate dai compagni più grandi.

“Pippo Lionni è un artista che ha una dote rarissima –dichiara Emanuele Giunti, assessore alla scuola – quella di saper conquistare i bambini trasferendo loro concetti estremamente complessi, con una grande semplicità. Tutto il resto è magia: il background multiculturale e il talento artistico di Pippo Lionni sono stati uno stimolo straordinario”.  Al progetto hanno collaborato tra gli altri le insegnanti Patrizia Forni, Martina Memmi, Maddalena Cortonesi, Ilaria Ulivieri, Alessandra Rapino, Enrica Brandi e Giusy Vella.