Opera di Kendell Geers - Revolution

Un luogo di culto del vino nel mondo. Ci lamentiamo spesso noi italiani di non avere i nostrani Chateaux Margaux, e i Romanée Conti o gli Opus One. E sbagliamo perché in Italia esistono alcune “case” vinicole che sono qualcosa d’oltre e d’altro rispetto ad una affascinante cantina. Sono quelle – relativamente poche – culle della civiltà di Bacco dove tutto è semplicemente perfetto e dove il tempo diventa memoria nella storia, ricordo nelle sensazioni, ingrediente indispensabile nella formazione del vino. Castello di Ama è uno di questi punti di incontro delle armonie assolute (...)”

da Carlo Cambi– Il Buon Vino - Ist. Geografico De Agostini - 2005

Il Grande Vino non è soltanto ciò che percepiamo con i sensi. C’è un’altra parte, la più importante, che parla della cultura e della tradizione del territorio dove viene concepito. E’ una sorta di centauro dove la metà incorporea palesa le differenze tra un luogo e l’altro. Un’opera aperta che, al fine di essere pienamente goduta, obbliga il fruitore a completare l’impalpabile.

Ma il vino, per chi saprà ascoltarlo, racconta e continuerà a raccontare questa sua storia proprio come un’opera d’arte. 

Da tali constatazioni scaturì nel 2000 il progetto “Castello di Ama per l’Arte Contemporanea” ovvero Arte e Vino, insieme, per lasciare una traccia dell’oggi in un luogo antico, il piccolissimo borgo di Ama, dove il tempo sembrava aver sospeso la propria stratificazione.

Nessun limite allo spazio d’intervento ma soltanto una condizione: l’Artista, così come l’Enologo, deve lasciar fecondare la propria sensibilità dal “Genius Loci” al fine di creare un’Opera unica ed irripetibile.  “In” e “per” quel luogo, e non altro. 

La collezione è composta dalle opere di Michelangelo Pistoletto, Daniel Buren, Giulio Paolini, Kendell Geers, Anish Kapoor,  Chen Zhen, Carlos Garaicoa, Nedko Solakov, Cristina Iglesias, Louise Bourgeois, e Ilya & Emilia Kabakov.

È possibile visitare la collezione d’arte  ed effettuare degustazione su appuntamento.

Per prenotazioni e informazioni scrivere a info@castellodiama.com oppure telefonare direttamente al +39 0577 746031

Opera di Michelangelo Pistoletto - L'albero di Ama
Opera di Nedko Solakov - Amadoodles
Opera di Giulio Paolini - Paradigma
Opera di Cristina Iglesias - Towards the ground
Opera di Louise Bourgeois - Topiary
Opera di Daniel Buren - Punti di vista

News

19/01/2019
Processionaria del Pino - Informazioni per il contenimento
La Regione Toscana ha messo a disposizione l'allegato opuscolo conten
... [ continua ]
09/01/2019
Progetto Servizio Civile di interesse regionale
LA SOCIETA' DELLA SALUTE SENESE RENDE NOTO: "AVVISO PER LA SELEZ
... [ continua ]
05/01/2019
Convocazione del Consiglio Comunale per il giorno 11 Gennaio 2019 alle ore 18.00
Si comunica che il prossimo Consiglio Comunale si svolgerà presso
... [ continua ]
29/12/2018
Bando di concorso per la mobilità negli alloggi di edilizia residenziale pubblica (E.R.P.) – anno 2018 - pubblicazione graduatoria provvisoria
Si informa che in data odierna è stata pubblicata all’Alb
... [ continua ]
21/12/2018
Pubblicizzazione dei nuovi dati censuari delle particelle catastali oggetto di aggiornamento a seguito delle dichiarazioni rese agli organismi pagatori nell'anno 2018.
Per quanto in oggetto si prega consultare l'allegato.
... [ continua ]

Newsletter

Gaiole SMS

Per ricevere gratuitamente e in tutta comodità le comunicazioni di servizio del Comune di Gaiole in Chianti, sul tuo cellulare, segui questo link per iscriverti.

 

Le comunicazioni riguarderanno le seguenti categorie di servizi:


  • Viabilità ed emergenze
  • Cultura/eventi
  • Scuola
  • Servizi sociali
  • Appuntamenti istituzionali
  • Servizi comunali

Consorzio di bonifica

Centralino
tel. 0577 744711
fax. 0577 744740
nr. verde 800 012 661

Posta elettronica certificata
comune.gaioleinchianti@postacert.toscana.it

COMUNE di GAIOLE IN CHIANTI
via Ricasoli, 3
53013 Gaiole in Chianti (SI)
P.I. 00259620524 C.F. 80004040525

 

© Comune di Gaiole in Chianti (SI) - Tutti i diritti riservati