Rappresentazione Cast. San Donato in Perano  Mappa dei Capitani di parte Guelfa

Storia

La toponomastica testimonia l'origine etrusca dell'antico insediamento (Peras) che ha visto susseguirsi nel tempo una fattoria romana d'età repubblicana, una villa rustica d'età imperiale e una curtis medioevale. Attorno all'anno Mille il piccolo villaggio formatosi già da secoli attorno ad una cappella intitolata a San Donato, il vescovo di Arezzo martirizzato dai pagani nel IV secolo d.C., venne fortificato ed inglobato nella fitta rete dei castelli chiantigiani di età medioevale.

Verso il 1450 questo antico borgo, racchiuso da una duplice cinta di mura difensive e posto al centro di una fertile zona agricola, divenne, secondo l'uso dell'epoca, una signorile residenza di campagna.

Acquistato alla metà del Cinquecento dagli Strozzi, una delle più eminenti famiglie fiorentine, impegnata allora nella formazione di una struttura economica che garantisse redditività al proprio patrimonio agricolo e dunque solidità al proprio potere politico e prestigio sociale,  rimase di loro proprietà per ben quattro secoli, fino a quando, nel 1967, l'ampia tenuta ed il castello di San Donato in Perano non furono alienate.

Cenni descrittivi

I muri a filaretto in pietra dell'impianto fortificato affiorano con evidenza negli strappi dell'intonaco della grande villa seicentesca, nella quale il castello é stato trasformato; altri edifici coevi sono presenti ai lati della villa e del grandi cortile antistante la stessa. Al Piano Nobile si trova una deliziosa Cappella privata del XV sec., completamente restaurata.  

Coordinate Geografiche:

latitudine 43° 29' 02,90" N
longitudine 11° 25' 13,25" E
Castello di San Donato in Perano - Veduta panoramica
Castello di San Donato in Perano - Veduta panoramica
Castello di San Donato in Perano - Veduta panoramica
Castello di San Donato in Perano - Viale di accesso
Castello di San Donato in Perano - Il cancello d'ingresso
Castello di San Donato in Perano - La facciata
Castello di San Donato in Perano - Particolare della facciata
Castello di San Donato in Perano - Particolare del campanile della cappella

News

08/02/2019
DECORRE DAL 2019 L’OBBLIGO DI PUBBLICAZIONE IN INTERNET PER LE ASSOCIAZIONI E ONLUS CHE RICEVONO CONTRIBUTI PUBBLICI . Primo adempimento entro il 28 FEBBRAIO 2019
La Riforma del Terzo Settore introduce per le organizzazioni, che intratt
... [ continua ]
06/02/2019
Elezioni Europee del 26 Maggio 2019: esercizio del diritto di volto per l'elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia da parte dei cittadini dell'Unione Europea residenti in Italia
In occasione delle prossime elezioni europee del 26 maggio 2019, i cittad
... [ continua ]
01/02/2019
Avviso di selezione: Gaiole in Chianti cerca dei rilevatori statistici
La domanda di partecipazione per formare la graduatoria deve essere prese
... [ continua ]
01/02/2019
Gaiole in Chianti approva il bilancio di previsione e il piano triennale delle opere pubbliche
Nessun aumento della pressione fiscale. Previsti investimenti per la mess
... [ continua ]
01/02/2019
Gaiole: immobili comunali in comodato d’uso gratuito per associazioni no profit
  Approvato il regolamento in Consiglio comunale   Il Co
... [ continua ]

Newsletter

Gaiole SMS

Per ricevere gratuitamente e in tutta comodità le comunicazioni di servizio del Comune di Gaiole in Chianti, sul tuo cellulare, segui questo link per iscriverti.

 

Le comunicazioni riguarderanno le seguenti categorie di servizi:


  • Viabilità ed emergenze
  • Cultura/eventi
  • Scuola
  • Servizi sociali
  • Appuntamenti istituzionali
  • Servizi comunali

Consorzio di bonifica

Centralino
tel. 0577 744711
fax. 0577 744740
nr. verde 800 012 661

Posta elettronica certificata
comune.gaioleinchianti@postacert.toscana.it

COMUNE di GAIOLE IN CHIANTI
via Ricasoli, 3
53013 Gaiole in Chianti (SI)
P.I. 00259620524 C.F. 80004040525

 

© Comune di Gaiole in Chianti (SI) - Tutti i diritti riservati