Rappresentazione di Starda nella Mappa dei Capitani di parte Guelfa

Storia

La sua origine risale intorno all'anno 1000, quando probabilmente fu fondata dai Conti Guidi, con la classica struttura del piccolo borgo medioevale fortificato. E' però difficile avere la certezza di chi edificò Starda, anche perché nella zona oltre ai Guidi gravitavano altre due potenti famiglie: gli Umbertini e i Tarlati.

Con la sua funzione mercantile, Starda si trovava sulla direttrice che da Arezzo passava per Montevarchi. E’ proprio per questa sua posizione strategica che Starda non ebbe mai pace e fu a lungo contesa tra Firenze e Siena nel corso delle numerose guerre tra le due città.

Le terre più a nord come la stessa Starda rimasero piccoli borghi, in parte fortificati, senza però una elevata capacità difensiva, utilizzati soprattutto come luoghi di sosta per quei viaggiatori che dalla valle dell'Arno raggiungevano il Mercatale di Gaiole, con la sua piazza a forma di cono adatta all'esposizione delle merci.

Dal Trecento circa il territorio visse un'epoca di degrado e di abbandono perché assunse una minore importanza commerciale rispetto alla zona del Valdarno e Montevarchi. Nel tempo vi fu una concentrazione di proprietà tra due famiglie non nobili ma di fabbri e contadini: i Toti e i Romanelli. 

Cenni descrittivi

Il borgo,in posizione panoramica sul Valdarno e su Monteluco, é immerso in una natura incontaminata, circondato da boschi maestosi e pregiate vigne. Tutto ruota attorno alla piazzetta principale di fianco alla chiesa, vicoli e passaggi si dipanano tra le abitazioni; gli edifici originari, sono tutti realizzati in pietra chiantigiana (alberese).

Coordinate Geografiche: 

latitudine 43° 27' 35,13" N
longitudine 11° 31' 07,75" E
Starda - Veduta aerea
Starda - Veduta panoramica
Starda - Veduta panoramica
Starda - La piazzetta
Starda - Chiesa di San Martino
Starda - Chiesa di San Martino, particolare del campanile
Starda - Vicolo
Starda - Passaggio interno al borgo

News

05/12/2018
Galà a Gaiole per un museo di Cetamura: l’università lancia la campagna di crowdfunding
Venerdì 7 dicembre, dalle ore 18 alle 20, Ex Cantine Ricasoli sar
... [ continua ]
28/11/2018
PROGRAMMA AZIENDALE PLURIENNALE DI MIGLIORAMENTO AGRICOLO AMBIENTALE in loc. Lecchi in Chianti Prop. Az. Agr. La Scoscesa, con valenza di piano attuativo - APPROVAZIONE
Con delibera del Consiglio Comunale n. 73 del 06.11.2018, è stato
... [ continua ]
26/11/2018
Avviso pubblico contributo prevenzione esecutività degli sfratti per morosità anno 2018
Si inforna che dal  28/11/2018 sino al 30/06/2019
... [ continua ]
22/11/2018
Convocazione del Consiglio Comunale per il giorno 15 Dicembre p.v. alle ore 10.00
Si comunica che il prossimo Consiglio Comunale si svolgerà presso
... [ continua ]
20/11/2018
Chiusura Ufficio Anagrafe e Stato Civile nel giorno di venerdì 23/11/2018
Si rende noto che il giorno 23/11/2018, per motivi organizzativi,
... [ continua ]

Newsletter

Gaiole SMS

Per ricevere gratuitamente e in tutta comodità le comunicazioni di servizio del Comune di Gaiole in Chianti, sul tuo cellulare, segui questo link per iscriverti.

 

Le comunicazioni riguarderanno le seguenti categorie di servizi:


  • Viabilità ed emergenze
  • Cultura/eventi
  • Scuola
  • Servizi sociali
  • Appuntamenti istituzionali
  • Servizi comunali

Consorzio di bonifica

Centralino
tel. 0577 744711
fax. 0577 744740
nr. verde 800 012 661

Posta elettronica certificata
comune.gaioleinchianti@postacert.toscana.it

COMUNE di GAIOLE IN CHIANTI
via Ricasoli, 3
53013 Gaiole in Chianti (SI)
P.I. 00259620524 C.F. 80004040525

 

© Comune di Gaiole in Chianti (SI) - Tutti i diritti riservati