Rappresentazione di Adine nella Mappa dei Capitani di parte Guelfa

Storia

Una "cartula offersionis" del monastero di San Lorenzo a Coltibuono, datata 27 gennaio 1070, costituisce la più antica memoria scritta di Adine, "focus in comitati, Fiorentino et Fesulano".

Da altri documenti, egualmente dell'XI secolo, nei quali si parla di "casas, terras et vineas", si desume che all'epoca Adine fosse un villaggio rurale, probabile erede di un precedente insediamento Romano la cui esistenza è attestata dai resti di una piccola necropoli rinvenuti nei dintorni dell'abitato, in località "Pozza dei Morti".

Una chiesetta romanica, presumibilmente riferibile al XII secolo, posta al centro del piccolo agglomerato, testimonia la precoce crescita di Adine e del conseguimento dello "status" di "popolo", nell'ambito del piviere di San Polo in Rosso.

Nel 1427, all'epoca del Catasto Fiorentino, il "popolo" di Sant'Andrea a Adine risultava composto da sei nuclei familiari, per un totale di diciannove individui, e contemplava due famiglie di proprietari "contadini" facoltosi, detentori di patrimoni di media consistenza.

La successiva crescita d' importanza dell'insediamento è testimoniata, se non altro, dall'intitolazione al "Popolo di Sant'Andrea a Adine" di una delle tavole facenti parte delle "Mappe di Popoli e Strade" eseguite sul finire del cinquecento dalla Magistratura fiorentina dei Capitani di Parte Guelfa.

Cenni descrittivi

Negli anni venti dell'ottocento, quando fu realizzato il Catasto Toscano, le unità edilizie del piccolo abitato risultavano per lo più intestate a tali Pianigiani Domenico di Niccolò e Giovan Battista di Giuseppe, proprietari di una piccola fattoria il cui edificio cinquecentesco, per i suoi caratteri "signorili”, costituisce tuttora la principale emergenza architettonica di Adine. L'edificio, alle spalle della chiesa, a parte alcuni elementi esterni di notevole pregio, ad esempio le finestre ad arco in pietra lavorata, é costituito da un corpo centrale e da volumi aggiunti nei primi decenni del 1900.

L'impianto di Adine è caratterizzato dall'assemblaggio delle abitazioni per nuclei di due  tre edifici disposti attorno ad un grande spazio inedificato, sterrato, come le strade su cui sorgono le costruzioni. 

 

Coordinate Geografiche:

latitudine 43° 27' 06,20" N
longitudine 11° 23' 46,79" E
Adine - Vista panoramica
Adine - Piazzetta
Adine - Chiesetta romanica
Adine - Strada interna
Adine - Particolare architettonico delle finestre
Adine - Strada interna
Adine - Chiesetta romanica - Campanile
Adine - Viale alberato

News

08/02/2019
DECORRE DAL 2019 L’OBBLIGO DI PUBBLICAZIONE IN INTERNET PER LE ASSOCIAZIONI E ONLUS CHE RICEVONO CONTRIBUTI PUBBLICI . Primo adempimento entro il 28 FEBBRAIO 2019
La Riforma del Terzo Settore introduce per le organizzazioni, che intratt
... [ continua ]
06/02/2019
Elezioni Europee del 26 Maggio 2019: esercizio del diritto di volto per l'elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia da parte dei cittadini dell'Unione Europea residenti in Italia
In occasione delle prossime elezioni europee del 26 maggio 2019, i cittad
... [ continua ]
01/02/2019
Avviso di selezione: Gaiole in Chianti cerca dei rilevatori statistici
La domanda di partecipazione per formare la graduatoria deve essere prese
... [ continua ]
01/02/2019
Gaiole in Chianti approva il bilancio di previsione e il piano triennale delle opere pubbliche
Nessun aumento della pressione fiscale. Previsti investimenti per la mess
... [ continua ]
01/02/2019
Gaiole: immobili comunali in comodato d’uso gratuito per associazioni no profit
  Approvato il regolamento in Consiglio comunale   Il Co
... [ continua ]

Newsletter

Gaiole SMS

Per ricevere gratuitamente e in tutta comodità le comunicazioni di servizio del Comune di Gaiole in Chianti, sul tuo cellulare, segui questo link per iscriverti.

 

Le comunicazioni riguarderanno le seguenti categorie di servizi:


  • Viabilità ed emergenze
  • Cultura/eventi
  • Scuola
  • Servizi sociali
  • Appuntamenti istituzionali
  • Servizi comunali

Consorzio di bonifica

Centralino
tel. 0577 744711
fax. 0577 744740
nr. verde 800 012 661

Posta elettronica certificata
comune.gaioleinchianti@postacert.toscana.it

COMUNE di GAIOLE IN CHIANTI
via Ricasoli, 3
53013 Gaiole in Chianti (SI)
P.I. 00259620524 C.F. 80004040525

 

© Comune di Gaiole in Chianti (SI) - Tutti i diritti riservati